Contatore Luce e Gas: come richiederne la prima attivazione | A2A Energia
GRUPPO A2A
NUOVE ENERGIE
AMBIENTE
SMART CITY
SCOPRI A2A

< Indietro

Accompagniamo le persone
nei loro gesti quotidiani
La Città2a
Scopri la news

< Indietro

Una nuova energia
in tutte le sue forme
Benessere e comfort in un call center
Scopri la news

< Indietro

Valore dalla fine all'inizio
Economia circolare: valore dalla fine all’inizio
Scopri la news

< Indietro

Il domani delle città
da un nuovo punto di vista
Come cambiano i servizi nella città del futuro?
Scopri la news

Prima attivazione

Vuoi richiedere l'installazione del contatore gas o la prima attivazione del tuo contatore di energia elettrica o gas? In questa sezione troverai tutte le informazioni.


Se hai già provveduto all’allacciamento, puoi trovarti in una di queste situazioni:

1.    Il tuo contatore contatore gas non è installato, devi richiedere l’installazione e la prima attivazione
2.    Il tuo contatore gas o energia elettrica è già installato, devi richiedere la prima attivazione.

Cosa fare per richiedere la prima attivazione di un contatore luce e gas?
Per inoltrare la richiesta di prima attivazione del tuo contatore gas o energia elettrica potrai una tra le tre modalità descritte:

•    Compilare e inviare preventivamente il modulo Atto notorio al seguente numero di fax 030/2057516 e successivamente, per completare la richiesta, contattare il numero verde.

•    Compilare e inviare preventivamente il modulo Atto notorio alla seguente email pose.nuove@a2a.eu e successivamente, per completare la richiesta, contattare il numero verde.

•    Consegnare il modulo Atto notorio presso i nostri sportelli.


Quali dati servono per effettuare la richiesta di prima attivazione del contatore luce e gas??

•    codice POD e/o codice PDR comunicato dal Distributore locale

•    nome e cognome o ragione sociale dell’intestatario del contratto

•    codice fiscale e/o partita IVA dell’intestatario del contratto

•    indirizzo di residenza/sede legale della società

•    recapito dove inviare le bollette

•    recapito telefonico

•    e-mail 

•    indirizzo di fornitura

•    La titolarità in base alla quale si occupa l’immobile per il quale si richiede la fornitura (Proprietà, Locazione, Usufrutto, ecc.)

•    Dati catastali dell’immobile

•    Tipo di uso (se domestico o non domestico)

•    apparecchi a gas utilizzati (cucina, scaldabagno, caldaia…)

•    potenza richiesta per il contatore di energia elettrica (KW 3 – 4,5 – 6 – 10…)

Qualora la richiesta venisse effettuata da un soggetto diverso dall’intestatario, occorre sempre allegare la delega, unitamente alla copia del documento di identità in corso di validità, dell’intestatario del contratto, in caso di uso domestico o da parte del soggetto titolato ad agire per conto della società/condominio, in caso di uso non domestico.

A valle della ricezione della richiesta di attivazione della fornitura di gas, A2A Energia ti trasmetterà i documenti previsti dalla Delibera 40/14 che dovranno essere sottoposti ad accertamento tecnico/normativo come da informativa che ti sarà trasmessa unitamente al preventivo del Distributore.

DATI CATASTALI

Al momento della stipula del contratto di fornitura di energia elettrica e/o del gas ai fini dell'applicazione delle disposizioni previste dall'Agenzia delle entrate con provvedimento del 16 marzo 2005 per gli immobili urbani  e per i comuni in cui vige il sistema tavolare sono necessario anche i seguenti dati:

•    comune amministrativo - dizione in chiaro;
•    comune catastale - dizione in chiaro - se diverso dal comune amministrativo;
•    codice comune catastale - 5 caratteri alfanumerici;
•    sezione urbana, se presente - 3 caratteri alfanumerici;
•    foglio - 4 caratteri alfanumerici;
•    particella (o mappale o numero) - 10 caratteri alfanumerici, compreso il carattere (5 caratteri per il numeratore, carattere/ separatore a 4 caratteri per il denominatore)
•    subalterno, se presente - 4 caratteri alfanumerici.


TITOLARITÀ
Il titolo in base al quale si occupa l’immobile per il quale si richiede la fornitura (Proprietà, Locazione, Usufrutto, ecc.)

Definizioni:

•    Proprietà: I locali oggetto di fornitura sono di proprietà della persona che richiede l’attivazione del servizio a proprio nome
•    Locazione: I locali oggetto di fornitura risultano attualmente concessi in locazione alla persona che richiede l’attivazione del servizio a proprio nome
•    Usufrutto: La persona che richiede l’attivazione del servizio a proprio nome gode dell’usufrutto dei locali oggetto di fornitura (ad esempio, a seguito di cessione a terzi della nuda proprietà)
•    Comodato d’uso: La persona che richiede l’attivazione del servizio a proprio nome dispone dei locali oggetto di fornitura in virtù di comodato d’uso
•    Diritto di superficie: Il punto di fornitura e/o di riconsegna oggetto di somministrazione è nella disponibilità della persona che richiede l’attivazione del servizio a proprio nome, in virtù di diritto di superficie ex artt. 952 e ss. cod. civ.
•    Assegnazione casa familiare: La persona che richiede l’attivazione del servizio a proprio nome ha diritto alla fruizione dei locali oggetto di fornitura in forza di provvedimento giudiziale assunto in sede di separazione tra coniugi o di cessazione effetti civili del matrimonio.
•    Diritto d’uso e diritto di abitazione: La persona che richiede l’attivazione del servizio a proprio nome ha diritto ad utilizzare o ad abitare i locali oggetto di fornitura in virtù di costituzione dei diritti previsti dagli articoli 1021 e 1022 cod. civ. (ad esempio, in qualità di erede del proprietario dei locali).
•    Diritto di detenzione: I locali oggetto di fornitura sono di proprietà del coniuge o del genitore della persona che richiede l’attivazione del servizio a proprio nome.

Ti ricordiamo che:
E’ facoltà di A2A Energia richiedere, eventualmente, un integrazione documentale prima di procedere alla stipula del contratto.