Desideri aumentare la potenza del tuo contatore? Scopri sul sito di A2A Energia come ricevere i documenti necessari per presentare la richiesta.
GRUPPO A2A
NUOVE ENERGIE
AMBIENTE
SMART CITY
SCOPRI A2A

< Indietro

Accompagniamo le persone
nei loro gesti quotidiani
La Città2a
Scopri la news

< Indietro

Una nuova energia
in tutte le sue forme
Benessere e comfort in un call center
Scopri la news

< Indietro

Valore dalla fine all'inizio
Economia circolare: valore dalla fine all’inizio
Scopri la news

< Indietro

Il domani delle città
da un nuovo punto di vista
Come cambiano i servizi nella città del futuro?
Scopri la news

Modifica potenza

Desideri richiedere un aumento di potenza?
Scegli come presentare la richiesta,  leggi le istruzioni e i documenti necessari

Consulta la pagina dei contatti per trovare lo sportello più vicino a te.

 

Se ti presenti in uno dei nostri sportelli per effettuare la richiesta sono necessari i seguenti documenti:

  • un documento di identità
  • una delega scritta se l’intestatario non può presentarsi personalmente
  • numero fornitura del contratto esistente o copia bolletta
  • nel caso di società copia certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. (validità 6 mesi), in alternativa è possibile sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di certificazione,  disponibile anche presso i nostri sportelli.

Dati catastali: 

Al momento della stipula del contratto di fornitura di energia elettrica e/o del gas ai fini dell'applicazione delle disposizioni previste dall'Agenzia delle entrate con provvedimento del 16 marzo 2005 per gli immobili urbani  e per i comuni in cui vige il sistema tavolare sono necessario anche i seguenti dati:

  • comune amministrativo - dizione in chiaro;
  • comune catastale - dizione in chiaro - se diverso dal comune amministrativo;
  • codice comune catastale - 5 caratteri alfanumerici;
  • sezione urbana, se presente - 3 caratteri alfanumerici;
  • foglio - 4 caratteri alfanumerici;
  • particella (o mappale o numero) - 10 caratteri alfanumerici, compreso il carattere (5 caratteri per il numeratore, carattere/ separatore a 4 caratteri per il denominatore)
  • subalterno, se presente - 4 caratteri alfanumerici.

 

Consulta la pagina dei contatti per trovare il tuo numero verde di riferimento.


Prima di chiamare il numero verde per effettuare la richiesta procurati i seguenti dati:

  • nome e cognome o ragione sociale dell’intestatario del contratto
  • codice fiscale e/o partita IVA dell’intestatario del contratto
  • numero fornitura del contratto esistente
  • indirizzo di residenza/sede legale della società
  • recapito dove inviare le bollette
  • recapito telefonico
  • e-mail (non obbligatoria)
  • fax (non obbligatorio)

Dati catastali: 

Al momento della stipula del contratto di fornitura di energia elettrica e/o del gas ai fini dell'applicazione delle disposizioni previste dall'Agenzia delle entrate con provvedimento del 16 marzo 2005 per gli immobili urbani  e per i comuni in cui vige il sistema tavolare sono necessario anche i seguenti dati:

  • comune amministrativo - dizione in chiaro;
  • comune catastale - dizione in chiaro - se diverso dal comune amministrativo;
  • codice comune catastale - 5 caratteri alfanumerici;
  • sezione urbana, se presente - 3 caratteri alfanumerici;
  • foglio - 4 caratteri alfanumerici;
  • particella (o mappale o numero) - 10 caratteri alfanumerici, compreso il carattere (5 caratteri per il numeratore, carattere/ separatore a 4 caratteri per il denominatore)
  • subalterno, se presente - 4 caratteri alfanumerici.

 


Accedi al servizio online Richiesta modifica potenza e compila il form per inviare la tua richiesta.

 


Dopo aver inserito la pratica di modifica potenza

La modifica sarà effettuata da remoto se tecnicamente possibile, in alternativa invieremo dei tecnici che eseguiranno, nella data concordata, il cambio del limitatore di potenza e, se necessario, del contatore.

Nel caso di un intervento più complesso sarà concordata con te una nuova data per l'esecuzione del lavori.

Si ricorda inoltre che non verranno effettuati interventi su interruttori automatici o differenziali ("salvavita") di proprietà del Cliente.

  

 


Pagamento

L'importo dovuto per la Modifica di potenza, di norma, viene addebitato sulla prima bolletta utile (la finale del contratto precedente o la prima del nuovo contratto).