La spesa per il trasporto e la gestione del contatore comprende gli importi fatturati per le attività svolte dal distributore locale sia per garantire il trasporto dell’energia elettrica e del gas ai clienti finali attraverso il corretto funzionamento della rete sia per garantire la messa a disposizione delle letture e la manutenzione del contatore.
L’importo totale è suddiviso in:
- quota fissa: componente addebitata per avere un punto di consegna attivo, anche nel caso in cui non ci siano consumi;
- quota potenza: addebito in proporzione alla potenza impegnata del tuo contatore, anche nel caso in cui non ci siano consumi (esclusivamente per l’energia elettrica).
- quota energia: importi addebitati in proporzione al consumo effettuato.
Il costo per tali attività è stabilito periodicamente dalla ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti, ex AEEGSI) sia per il mercato libero che per il mercato tutelato.